Biennale Internazionale

L’ORIZZONTE EUROPEO DELLA BIENNALEMARTELIVE

T W I N N I N G

La BiennaleMArteLive si apre allEuropa e non solo: la volontà del Festival di instaurare un dialogo con altre manifestazioni e festival culturali internazionali si traduce in unintensa attività volta alla creazione di una rete con Ambasciate, Istituti Culturali ed Accademie internazionali, come:Ambasciate di Francia, Norvegia, Danimarca, Finlandia, Spagna, Il Circolo Scandinavo, lIstituto Svizzero, il Forum Austriaco,
In questa edizione nasce così l’evento T W I N N I N G previsto per il 26 settembre al Rialto Santambrogio, un progetto che nasce da un’idea di Giuseppe Casa e dalla collaborazione di MArteLive con il Rialto, le ambasciate di Norvegia, Svezia, Finlandia e Danimarca e il Circolo Scandinavo.
Un gemellaggio tra le realtà produttivo/artistiche italiane e quelle dei paesi scandinavi: un gioco ad ibridarsi in forme nuove partendo da retroterra comuni quali le sperimentazioni elettroniche, una visione pop tipicamente nordeuropea e il desiderio comune di confondersi in linee di confine tra i generi sempre più impalpabili.
In questo senso le oniriche atmosfere elctro noir rock dei Mammooth (new entry MArteLabel, con nuovo album in uscita nel 2015), bene si intersecano con l'intero catalogo dell’etichetta danese Machinedrops. Songs e suoni elettronici mutuati dalla house, dalla techno, dal dub.
Rain on me, il singolo in collaborazione tra i Mammooth e la cantante danese Anna Lidell in uscita in primavera, è il perfetto esempio di questo mimetismo sonoro. Anna è sia nel progetto electro rock Marstall:Lidell che in quello electro pop Teenage Love insieme alla cantante/violinista Katy Gunn, già collaboratrice di Sufjan Stevens. L'incontro con l'etichetta danese si completa col dolcissimo electro-folk di Arvid.
L'altro gemellaggio in atto, nelle ore notturne a seguire i live sets, riguarda due giovani alfieri della techno italiana e finlandese. Si tratta di Conrad Van Orton e Hannu Ikola. Una techno oscura e ricca di pathos, quella del dj italiano, con diverse produzioni all'attivo in simbiosi quasi estatica con la techno spirituale e spessa del producer finlandese.

NORDIC LANDSCAPE

24-27 SETTEMBRE
Pelanda Factory / RialtoSantambrogio

“Landscapes. Paesaggiche,con le proprie caratteristiche e qualità, contribuiscono a definire l'immagine stessa di unterritorio, quindi di una cultura specifica che così si differenzia, costituendosi tradizione e struttura dell'uomo.”

In occasione della BiennaleMArteLive in programma NordicLandscape, un focus sulle forme espressive del NordEuropa dal 23 al 28 settembre alla Pelanda Factory e a RialtoSantambrogio, realizzata in collaborazione con il KInoFestArte e con il sostegno dell’Ambasciata di Danimarca, l’Ambasciata di Svezia e del Circolo Scandinavo degli Artisti.

Identità mutuanti fluttuanti ci conducono nel landscape, inteso come sostrato artistico, umano e naturalistico: il trinomio individuo-società-natura è qui indagato mediante il linguaggio visivo, in tutte le sue forme espressive, dalla videoarte al lungometraggio, alla performance video live.

Un viaggio nei paesaggi sconfinati del NordEuropa guidati dal roadmovie “The Expedition to the end of the world di Daniel Dencik ambientato nella goletta artica della Groelandia dell’Est”, per andar poi in cerca dell’identità perduta di Emanuel, con il documentario del regista norvegese Thomas A Østbye “Imagining Emanuel”.

I paesaggi della natura e della mente si riscoprono nel cinema come nella videoarte nella rassegna “Opposite’smindscape” in scena il 26 settembre a RialtoSantambrogio con le opere delle registe Noemi Sijoberge Outi Sunila, e con la videoinstallazione della norvegese Kaja Leijon in mostra alla Pelanda Factory dal 23 al 28 settembre. Spazio quest’ultimo che ospiterà la sperimentazione elettronica e visiva dell’artista Gisle Martens Meyer con due performance live: l’inedita “Rome 2089” e il progetto che lo ha reso celebre,“Ugress”.

Una settimana fitta di appuntamenti alla scoperta delle particolari espressioni artisti che del mondo nordico e del loro intimo rapporto con la natura, l’identità e la società contemporanea.

PROGRAMMA
24 settembre || Pelanda Factory
Rome2089 | performance | Gisle Martens Meyer Norvegia | 2014

25 settembre || Pelanda Factory
Ugress | performance | Gisle Martens Meyer Norvegia | 2014

26-28 settembre Pelanda Factory
Wasteland | installazione video | Kaja Leijon | 2012 | 10'

26 settembre | RialtoSantambrogio
“Opposites, mind's lanscape" | VIDEOART Around nord Europe a cura di Lorena Benatti
“Paesaggi della natura e della mente…
Un braccio di ferro in bilico su due piani diametralmente opposti, 
dai quali giunge forte la domanda: come vivere, come viviamo?“


BECOMING BEAUTY  Noemi Sjöberg
Spagna/Svezia | 2012 |10’19” a series of 6 videos
1. “Train travelling Turquey
2. Cappadocia
3. Venice dawn
4. Boat Istanbul
5. Tunnel street Stockholm
6. Campos Majorca.
In un lento cullare dallo sguardo bambino,
il tempo si dilata, la natura s’impadrona, 
il respiro si fa lungo, l’occhio s’incanta leggero, il pensiero si fa calmo.”

LABYRINTH Outi Sunila
Finlandia | 2010 | 4'30''
“Start! Via! Senza orientamento, con frettoloso incedere, 
tra recinti e muri, rincorrendo e scavalcando il nulla,
come topi in trappola in un labirinto che squilla.
Stop!“

27 settembre | 21.00
Tavola rotonda “La distribuzione dei film esteri in Italia”

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.